Close
come diventare gigolò

Come diventare gigolò

Gigolò si nasce o si diventa?

Entrambe le strade sono valide, non esiste una predisposizione innata oppure una scuola di formazione. Il gigolò, chiamato anche accompagnatore o escort per donne, è una figura che si adatta molto rapidamente a quelle che sono le esigenze e le fantasie delle donne, e queste caratteristiche variano con l’evolversi della società. Ne consegue che si diventa gigolò comprendendo chi è la donna di oggi e cosa sta cercando.

Per diventare un gigolò bisogna guardarsi allo specchio e porsi una domanda “Sono io in grado di diventare ciò di cui ha bisogno un’altra persona?”. Ovvero: sono in grado di mettere da parte il mio ego per dare alla mia cliente la migliore delle esperienze e diventare ciò che LEI necessita?

Le basi del gigolò

Una donna non cerca una scopata, una donna cerca un flirt mentale che possa coinvolgerla, gratificarla e poi può (non sempre) terminare con un rapporto intimo. Di conseguenza alla base di un gigolò ci deve essere un uomo di discreta cultura, in grado di adattare il discorso a varie tematiche e di plasmare il suo modo di essere alle varie circostanze che la cliente richiede: feste, serate, cinema, mostre, amici etc.

Non bisogna essere necessariamente tuttologi, ma bisogna riuscire a conversare di qualsiasi argomento e quindi è particolarmente premiata la curiosità nell’interessarsi a varie tematiche di vita e attualità.

L’estetica del gigolò

Per diventare un escort per donne è molto importante curare la propria estetica. Un corpo curato, atletico (non necessariamente culturista), un abbigliamento che possa spaziare dall’elegante al casual. E’ importante curare i dettagli, bisogna comunicare una ricercatezza nel proprio stile ma senza risultare irraggiungibili. Un set di foto solo in completi e smoking potrebbe allontanare una cliente più moderata.

Bisogna curare anche il proprio look, un taglio di capelli particolare, o una barba ben curata. Tutti quei dettagli che permettono al nostro viso di risultare “speciale”. Parlo di speciale e non di “bello” perchè il gigolò non è necessariamente un bel modello o un bel visino da attore, ma è un uomo carismatico che possa identificare la fantasia della cliente. Studiatevi allo specchio e cercate il vostro look unico.

L’empatia con le clienti

Siete li per loro, non solo loro qui per voi. Vi deve realmente interessare conoscere la persona che avete davanti, immergetevi nella sua vita, comprendete cosa le ha spinte a chiamarvi. Cercate di intuire cosa fa loro piacere, cosa le eccita, cosa le spaventi di voi. Smussate le paure e enfatizzate il piacere di stare in vostra compagnia. Ascoltatele, non giudicatele MAI, sono con voi perchè possono essere se stesse lontane da qualsiasi forma di giudizio.

Molte clienti saranno chiuse, altre esuberanti, qualcuna potrebbe innervorivi con il suo modo di fare. Ricordate sempre che hanno più paura loro di voi nel vivere un appuntamento. Avranno paura di sentirsi sbagliate, o rifiutate, o schernite. Avranno paura del pensiero “ma guarda cosa mi sono ridotta a fare”. Fate loro capire che il loro gesto è un gesto di libertà! Un gesto di rispetto verso se stesse nel concedersi un regalo. Il gigolò è un LUSSO, e loro stanno vivendo una vacanza di lusso con voi. Non fatele mai sentire delle povere sfigate, perchè non lo sono. Sono persone che hanno creduto in voi e vi hanno dato un pezzo della loro vita, sappiate rispettarlo.

Il sesso con le clienti

Ricercate principalmente il loro piacere, non il vostro (a meno che non nasca una intesa di reciproco scambio).  Non abbiate fretta, portatele dolcemente verso il piacere fisico, fatele sognare con parole e preliminari. Non tutte le donne richiedono il sesso, o non tutte lo richiedono completo. Molte donne vogliono solo calarsi in una sensazione di dolcezza e intimità. Ricordate di non essere necessariamente irruenti, ma di giocare con tecniche e con tutto il vostro corpo.

Stimolate più parti contemporaneamente, succhiate il loro fiore mentre accarezzate le gambe e la pancia. Penetratele mentre succhiare il seno o le baciate sul collo. Non limitatevi a fare una sola cosa, cercate di coinvolgerle da più angoli e con più tecniche insieme.

I prezzi di un gigolò

Quanto costa? Fate vobis! Io penso che sia un’esperienza di lusso e quindi debba avere un concreto valore, altrimenti perde di significato per voi e attira clienti di basso profilo. Molti gigolò applicano un valore orario di 150 o 200 euro, qualcuno si spinge anche oltre. Solitamente per 2 o 3 euro si applicano queste tariffe, per tempistiche superiori si forfettizza con la cliente una cifra. Solitamente una cena e dopocena interessa un periodo di 4 ore e può essere tranquillamente valutata fra 500 e 800 euro, in base alla vostra esperienza.

Dipende anche molto dalla città in cui lavorate. Le clienti nelle grandi città o nelle zone più ricche possono permettersi cifre più importanti di paesini o zone in periferia. Valutate anche quelli che sono i vostri obiettivi nel tempo. Un gigolò a differenza di una escort può lavorare anche fino a 50 anni, l’importante è rimanere in forma e ben curati.

Il rispetto di voi stessi

Ebbene si, siete degli accompagnatori non dei vibratori. Ricordate sempre di rispettare in primis voi stessi. Se un appuntamento non vi coinvince, se una persona non vi piace nei modi, se pensate di fare male il vostro lavoro allora NON fatelo. Non createvi dei brutti precedenti o brutti ricordi, non superate i vostri limiti. Dovete lavorare in maniera professionale ma dovete anche darvi delle regole, che ovviamente potete variare nel tempo e con l’esperienza.

Esplorate voi stessi, ciò che vi eccita e ciò che vi preoccupa. Ciò che vi appaga e ciò che vi squalifica. Dovete uscire da un appuntamento sempre con l’idea di aver rispettato voi stessi e la cliente, nessuno dei due deve aver sofferto o essere sceso a critici compromessi. Se lavorate male voi, regalerete un incubo invece di un sogno alla cliente.

Per iniziare…

Detto ciò, non vi resta che scegliere un bel nome, farvi una ventina di belle foto, farvi un sito professionale e accendere il vostro nuovo telefonino! Il sito darà l’idea di professionalità alle clienti, vuol dire che avete investito sulla vostra persona. Le foto aiuteranno a calarvi in vari contesti e rendere apprezzabile tutte le sfumature della vostra personalità, e il telefonino nuovo è per la vostra privacy. Scegliete 2 o 3 fra i portali più importanti del web (basta scrivere “gigolo + la vostra città” e vedere quali sono i primi risultati sia a pagamento che naturali su Google).

Buon lavoro a tutti!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *